Godet Cognac

Godet Cognac, uno spirito di famiglia.
Fare cognac intensi è una tradizione Godet dal 1782.
Jean-Jacques Godet è colui che guida il destino del lavoro dei suoi antenati.
È stato aiutato dai suoi tre figli dal 2009. Jean-Edouard, il maggiore, si è laureato in enologia alla Tour Blanche.
Lui è il naso e la mano che presiede alla continuità dello stile Godet attraverso le sue miscele.
Maxime, il secondo, conosce bene i mercati asiatici. Il suo entusiasmo e la sua conoscenza comunicativa nei cuvees della casa lo aiutano a consolidare e sviluppare i mercati asiatici e africani.
Infine, Cyril, la terza è entrata nel clan nel 2011 per assicurare la distribuzione nei paesi del Medio Oriente e della Russia.

Blending, la grande arte di Godet.
La casa Godet favorisce l’unicità e la rarità delle sue cognaq.
I suoi cognac evocano sia l’arte del profumiere che l’haute couture.
Inaugurata nel 2005, la nuova cantina, situata in cima a una scogliera che si affaccia sull’Atlantico, ha sostituito le cantine del centro storico della casa.
Tradizione e modernità sono riuniti in quel luogo. Qui, nel silenzio della cantina, tra i barili di invecchiamento e il profumo del legno e del rancio, si mantiene in ogni momento un’atmosfera igrometrica e una temperatura perfettamente controllata.
Questo tesoro liquido proviene dalle migliori aree di coltivazione tra i sei cru di cognac.
Tra questi succhi sacri, alcuni barili hanno più di un secolo. Hanno visto più di cinque generazioni di Godet lavorare al loro fianco. Ogni lotto sarà assemblato in una miscela finale e ispirato alla personalità di Jean Edouard e al patrimonio Godet.

Comments are closed.